A casa di Annabella: cucina e zona pranzo

Condividi su Share on FacebookTweet about this on TwitterGoogle+Pin on Pinterest

Ed eccoci al secondo piano della bellissima casa di Annabella. Appena terminata la rampa di scale ci accoglie una cucina bianca, super minimal, che spicca sul parquet a listoni in abete grigio di recupero, fatto restaurare dalla padrona di casa.

sedie Kartell
Sulla cucina le piastrelle sono in ceramica effetto mattone, evitando di scegliere le solite diamantate Annabella ha scongiurato un eccessivo contrasto con i mobili contenitori, estremamente puliti.

cucina minimale
L’idea del lungo tappeto persiano come elemento di connessione tra i due ambienti mi è piaciuta tantissimo, anche in queste stanze le tonalità del rosso sono state usate per vivacizzare l’ambiente.

cucina open
E rosso è anche il frigorifero, un vero e proprio elemento d’arredo disegnato da Smeg nel 1996 come citazione agli anni ’50.

collegare ambienti
Le sospensioni Campari Light di Ingo Maurer illuminano il tavolo in noce, intorno si alternano sedie antiche e moderne. La falda, le travi in legno e il terrazzino verde…ogni ambiente di questa casa è un sogno.

mix&match interiorarredare zona pranzo
Anche in cucina continua il contrasto tra elementi antichi e moderni: l’imponente armadio in
noce usato come credenza e il fracassè recuperato creano un equilibrio perfetto con la zona pranzo firmata Kartell.

fracassè cucina
Come sempre vi lascio con tanti altri dettagli da casa di Annabella, aspetto le vostre critiche e suggestioni nei commenti.
E se avete perso il post con la zona living di questa casa  lo trovate qui.

arredamento Conversanopiastrelle cucinacucina open spaceverde balconeCredits: Giuseppe Cardone

Benvenuto/a a casa di Ro. Commenta: per aiutarmi a crescere e a conoscere meglio le tue esigenze, per una critica educata o anche solo per un saluto veloce. E se il post ti è piaciuto, condividilo sui social!

Tag:, , , , / 0 Commenti

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *






Comment *