home tour pugliese, non colori e cimeli di famiglia

Condividi su Share on FacebookTweet about this on TwitterGoogle+Pin on Pinterest

Inizio a scrivere questo post con la consapevolezza di dovervi un grandissimo mea culpa, il blog taceva ormai da quasi un mese. Ma sono tornata…e mentre io torno a Bologna, a casa di Ro riparte da casa, dalla Puglia.

campagna puglieseSe mi seguite su Instagram saprete che ultimamente sono ossessionata dai non colori e dal calore che arredi e materiali naturali riescono a dargli. Perciò il primo post dell’anno non poteva che essere questo,

il progetto di ristrutturazione e arredo di un complesso di lamie nella campagna di Ostuni.

casa campagnaGli interior designers Marco Simeone e Cosimo Cardone sono intervenuti mantenendo materiali e tecniche costruttive tradizionali, con volte in pietra e muri scialbati a calce.

volta a botteIo mi sono subito innamorata di questo labirinto di ambienti connessi dal

pavimento in cemento industriale nero

home tour pugliesePochi arredi ma quasi tutti con una storia, recuperati con amore tra i cimeli di famiglia del padrone di casa.

arredare minimalE poi c’è anche il calore della natura, nei due bellissimi “paralumi” creati da Marco: adoro quello realizzato con le pale di fico d’india trovate sulla spiaggia.

arredare vintageRiuscite a districarvi tra gli ambienti? Living, sala da pranzo e in fondo la cucina.

arredo stile countryLa cucina è in alluminio, simmetrica ma spezzata dalla posizione del lavandino e dai tanti oggetti vintage sulle mensole. Il piano è in cemento, come para schizzi una lastra di marmo, anch’essa recuperata da un mobile di famiglia.

cucina countrybagno bianco nerocamera letto vintagecasa vintage tourEd ecco uno scorcio della seconda cucina, quella della depandance, con piano in cemento e un decoro agli angoli creato da qualche cementina, già presente in una precedente abitazione di Marco.
Sulla mensola una divertente collezione di fusibili in ceramica e vetro.

cucina cementoll portale in pietra è stato recuperato e trattato come elemento decorativo, staccato di qualche cm dalla struttura per creare il suggestivo gioco di luce e ombra suggerito in foto.

masseria Puglia ristrutturazionecredits: Cosimo Cardone

Che ne dite di questo ennesimo home tour pugliese? Comincio a credere che dovrei chiedere un indennizzo alla mia regione considerando quanta pubblicità le faccio.

Benvenuto/a a casa di Ro. Commenta: per aiutarmi a crescere e a conoscere meglio le tue esigenze, per una critica educata o anche solo per un saluto veloce. E se il post ti è piaciuto, condividilo sui social!

Tag:, , , / 47 Commenti

47 Commenti su home tour pugliese, non colori e cimeli di famiglia

  1. Giuseppe Calabrese
    18/01/2018 at 20:36 (7 mesi ago)

    Ho avuto la fortuna e il privilegio di essere ospitato in questa casina incantata. Marco è un fantastico padrone di casa e la casina è strepitosa

    Rispondi
  2. Rosalba buquicchio
    18/01/2018 at 23:34 (7 mesi ago)

    Sono stata in questa casina meravigliosa immersa in una campagna di ulivi, che ha come sfondo la ‘città bianca’. Al suo interno spiccano luminosita’ e Cura dei dettagli. Ogni particolare e’ curato con estrema ricercatezza, pur allineandosi alla semplicità della natura mediterranea e ai suoi colori.

    Rispondi
    • Ro
      19/01/2018 at 20:38 (7 mesi ago)

      Rosalba aspetto di andarci personalmente anche io, così potrò pubblicare altri dettagli e soprattutto avrò il piacere di vederla dal vivo.

      Rispondi
    • Dragana
      19/01/2018 at 22:09 (7 mesi ago)

      Casina è una meraviglia… ! Posizione unica tra Ostuni sospesa nell’aria e il mare blu, circondata da macchia mediterranea, ulivi secolari e a pochi minuti di distanza dal centro di Ostuni. Elegante, raffinata e allo stesso tempo semplice e curata nei minimi dettagli dal padrone di casa. Accogliente e di atmosfera… bravo Marco! Grazie per la squisita ospitalità..

      Rispondi
  3. Marcella
    19/01/2018 at 12:15 (7 mesi ago)

    Conosco Marco e confermo la sua enorme passione per l’interior design, maniacale nella ricerca e nel gusto. Goog Job ragazzi.

    Rispondi
  4. Teresa Montaruli
    19/01/2018 at 13:54 (7 mesi ago)

    Ho partecipato alla festa inaugurata di Marco, bellissima casa! Bravi!

    Rispondi
  5. Ilaria
    19/01/2018 at 15:44 (7 mesi ago)

    Luogo incantevole di fascino e gran classe

    Rispondi
  6. Rossana
    19/01/2018 at 21:34 (7 mesi ago)

    Conosco Marco e con il suo gusto e la sua impeccabile eleganza ha creato una casina meravigliosa……quest’anno ci sarò anche io!!!

    Rispondi
  7. Letizia
    19/01/2018 at 21:45 (7 mesi ago)

    Splendida casa nella sua unicità in un contesto incantato

    Rispondi
  8. Dragana
    19/01/2018 at 22:11 (7 mesi ago)

    Casina è una meraviglia… ! Posizione unica tra Ostuni sospesa nell’aria e il mare blu, circondata da macchia mediterranea, ulivi secolari e a pochi minuti di distanza dal centro di Ostuni. Elegante, raffinata e allo stesso tempo semplice e curata nei minimi dettagli dal padrone di casa. Accogliente e di atmosfera… bravo Marco! Grazie per la squisita ospitalità..

    Rispondi
  9. Giuseppe
    19/01/2018 at 22:40 (7 mesi ago)

    Veramente bella ed elegante questa dimora pugliese.

    Rispondi
  10. Nicolò Laudani
    19/01/2018 at 23:22 (7 mesi ago)

    Marco, che gusto, che scelte! Complimenti

    Rispondi
  11. Mariella
    19/01/2018 at 23:48 (7 mesi ago)

    Splendida location, casa incantevole, cura dei dettagli, originalità e fantastica accoglienza da parte di Marco, padrone di casa attento ed ospitale

    Rispondi
  12. Luca
    20/01/2018 at 08:36 (7 mesi ago)

    Ma buongiorno!!! Ciao Marco. Fantastico….anzi reale. Mostro

    Rispondi
  13. Roberta
    20/01/2018 at 08:46 (7 mesi ago)

    Bellissima Marco e complimenti! …del resto già quest’estate la avevamo ammirata in tutto il suo splendore!

    Rispondi
  14. Loredana
    20/01/2018 at 08:48 (7 mesi ago)

    Un tripudio di luce elegante sobrietà e fascino….la cura dei particolari, dei dettagli fanno di questa location il luogo ideale per riconciliarsi con il mondo. Meravigliosa!

    Rispondi
  15. Mariangela
    20/01/2018 at 09:15 (7 mesi ago)

    Marco!
    Davvero bella… semplice e raffinata, ricerca dei particolari…
    Complimenti!!!!!

    Rispondi
  16. maria lamonarca
    20/01/2018 at 09:57 (7 mesi ago)

    Che elegante semplicità tipica della nostra amata terra

    Rispondi
  17. Enza
    20/01/2018 at 10:11 (7 mesi ago)

    Splendida dimora! Bravi tutti, padrone di casa, fotografo, blogger!
    Hanno saputo raccontare una piccola storia di magica terra, Puglia di sole, di mare, di vento, di segreti celati nel suo antico ventre.

    Rispondi
  18. Lucia
    20/01/2018 at 10:45 (7 mesi ago)

    Questa casa è strepitosa! Trapela Eleganza poliedricità rappresenta l’amore e ilrispetto per la natura è il luogo .. chi l’ha creata ha rappresentato tutta la sua bellezza. Complimenti!!!

    Rispondi
  19. Agostino
    20/01/2018 at 10:57 (7 mesi ago)

    Che splendore ! Gusto meraviglioso e capacità tecniche , un mix che incanta !

    Rispondi
  20. Valeria Montaruli
    20/01/2018 at 12:08 (7 mesi ago)

    Davvero elegante e rustica allo stesso tempo

    Rispondi
  21. Giulia Galetto Neirotti
    20/01/2018 at 16:08 (7 mesi ago)

    Un sogno

    Rispondi
  22. Michele
    20/01/2018 at 16:51 (7 mesi ago)

    Casa veramente bella ! Particolare ! Curata , elegante !

    Rispondi
  23. Francesca Di Fonzo
    20/01/2018 at 19:24 (7 mesi ago)

    L‘Ho vista durante la ristrutturazione e già era piena di fascino. La prossima estate non mancherò di visitarla

    Rispondi
  24. Mariella Cinque
    21/01/2018 at 15:38 (7 mesi ago)

    Audace, incantevole, poetica. Bravo Marco!

    Rispondi
  25. quadri astratti
    23/01/2018 at 12:19 (7 mesi ago)

    Complimenti davvero. Uno stile semplice e raffinato, mi trasmette un incredibile senso di serenità specie la sala da pranzo dove tra l’altro si intravede dalle vetrate uno scorcio di Ulivi ( credo) .Sarà pure perché amo molto questa meravigliosa terra!

    Rispondi
  26. Ilaria
    23/01/2018 at 19:08 (7 mesi ago)

    Splendida casa dal gusto inconfondibile, una meraviglia!

    Rispondi
  27. Simo
    11/03/2018 at 17:27 (5 mesi ago)

    La casa è veramente bella. Marco complimenti per il gusto e la scelta minuziosa degli oggetti e la cura dei particolari.

    Rispondi
    • Ro
      12/03/2018 at 10:46 (5 mesi ago)

      Simonetta grazie mille per il commento, Marco ne sarà felice

      Rispondi
  28. maria
    15/03/2018 at 13:10 (5 mesi ago)

    La casa è molto ben orientata, con vista mozzafiato di Ostuni. Il gusto della semplicità si unisce alla ricerca di particolari che danno pregio agli arredi.

    Rispondi
  29. Barbara Mangini
    20/03/2018 at 18:55 (5 mesi ago)

    Raffinatissimo rifugio nella campagna pugliese . Non è il solito total White visto e rivisto e gli insoliti accostamenti tra mobili antichi e oggetti tipici delle ville di campagn sul il pavimento nero lo rendono unico . Ultrachic!

    Rispondi
    • Ro
      20/03/2018 at 19:30 (5 mesi ago)

      Sono davvero felice che questa casa sia così tanto apprezzata, non vedo l’ora di vederla e scattare tante foto personalmente.

      Rispondi
  30. Matteo
    06/04/2018 at 11:04 (4 mesi ago)

    Le immagini sono lo specchio di Marco. Una persona che punta all’essenza delle cose, che ha un ottimo gusto e che ama circondarsi delle persone che ama. Sono in trepida attesa di vedere de visu questa oasi di pace.

    Rispondi
    • Ro
      06/04/2018 at 13:02 (4 mesi ago)

      Matteo grazie mille, spero di vederla presto anche io.

      Rispondi
  31. Anna Rita Principi
    06/06/2018 at 14:39 (2 mesi ago)

    Conoscendo Marco non avevo alcun dubbio sulle sue capacità e sul suo gusto unico. Splendida realizzazione spazi carichi di armonia e di luce. Che altro dire: complimenti è FANTASTICA!!!

    Rispondi
  32. adele bt
    10/06/2018 at 21:35 (2 mesi ago)

    bellissima ed equilibrata. antica e moderna insieme. vuota e non vuota. meraviglioso posto tra ulivi parlanti

    Rispondi
    • Ro
      11/06/2018 at 09:30 (2 mesi ago)

      Adele, che bel commento, Marco ne sarà felice certamente. Grazie mille per essere passata di qui.

      Rispondi
  33. Valentina
    16/07/2018 at 20:19 (4 settimane ago)

    Un pomeriggio di metà luglio per puro caso mi ritrovo ospite a casa del mio amico Marco, ad accogliermi la bellezza, i colori ed i profumi della nostra splendida campagna ostunese in cui sapientemente e con senso artistico nel rispetto delle sue tradizioni Marco ha rivisitato la sua ‘Casina’ di famiglia…un posto pieno di fascino che infonde tranquillità …

    Rispondi
  34. Giuseppe
    27/07/2018 at 17:34 (3 settimane ago)

    Ottimo lavoro! Marco ha le idee chiare: paesaggio, qualità ed essenzialità i caratteri forti di questo intervento

    Rispondi
  35. Elvira
    29/07/2018 at 21:51 (2 settimane ago)

    Anche io ho avuto il piacere di essere ospite di questa meravigliosa dimora per alcuni giorni, e ho assaporato la tranquillita, la bellezza del posto interno ed esterno della casina.

    Rispondi
    • Ro
      30/07/2018 at 09:46 (2 settimane ago)

      Hai ragione, ne sono rimasta incantata anche io vedendo le foto..aspetto di andarci di persona

      Rispondi
  36. Roberta Sisto
    06/08/2018 at 09:12 (1 settimana ago)

    Serata estiva perfetta… il caldo agostano…il cielo stellato… una casa sempre più bella che non mi stancherò mai di ammirare… gli amici di Marco, tutti bravissimi in cucina e Marco! …impeccabile padrone di casa… altro che stelle…super stelle… ✨✨✨

    Rispondi
  37. Giuditta
    07/08/2018 at 08:35 (1 settimana ago)

    Per prima ti affascina la campagna, muretti a secco, ulivi, strade bianche. Poi ti accorgi del panorama , il blu del mare da un lato, il bianco di Ostuni dall’altro, nel mezzo la Casina con i suoi 3 comignoli. Poi vieni abbracciato dall’atmosfera pura, raffinata e calda degli interni e dall’ospitalita squisita di Marco….e vorresti non andartene più ……..

    Rispondi
  38. Tiziana Pannacciulli
    07/08/2018 at 09:03 (1 settimana ago)

    Architettura rurale restaurata in chiave minimalista, magistralmente illuminata dalle creazioni botaniche del designer Marco Simeone. Arredi di famiglia reinterpretati da un maestro del gusto assoluto. Sullo sfondo la città bianca di Ostuni regala un’atmosfera magica sospesa nel tempo.

    Rispondi
  39. Angelo Maria Monaco
    07/08/2018 at 11:08 (1 settimana ago)

    Ormai da anni è in corso un processo di recupero e valorizzazione delle case coloniche pugliesi secondo una linea condivisa a tal punto da aver configurato un vero e proprio brand, sintetizzabile nella definizione anglicizzante del Salento Life Style.
    Con la pretesa di mettersi alla pari con contesti abitativi assai lontani da quello mediterraneo, è inevitabile un processo di appiattimento del gusto, delle forme, nel tentativo dispendioso di adeguare strutture semplici, arcaiche, “povere” nel senso più genuino del termine, alle esigenze di confort e relax della vacanza contemporanea. Assistiamo allora con perplessità sempre maggiore alla trasformazione di semplici strutture rurali in ibridi proteiformi, dove sono accostati elementi d’arredo e architettonici eclettici del tutto sganciati dalla tradizione, minando pericolosamente l’identità dell’edificio stesso o in generale il “genius loci”.
    Non è affatto questo il caso di casina Simeone nell’agro ostunese: uno splendido gioiellino ristrutturato e arredato – anche con alcune scelte di materiali e cromatiche innovative per tale contesto -, con estrema cura e grande senso estetico. Un recupero accorto, tanto dal punto di vista strutturale, rispettoso delle tecniche costruttive e della tipologia architettonica, quanto da quello dell’arredamento che raggiunge un equilibrio perfetto e non banale attraverso l’accostamento inedito di “object trouvé” tra la soffitta di casa e il mercatino d’antiquariato. Così, come se avessero condiviso da sempre la loro utilità e la loro grazia nella forma, aristocratici cimeli di famiglia (come ad esempio una lanterna della carrozza del nonno, con i quattro vetri incisi a motivi geometrici, trasformata in una elegantissima applique) convive pacificamente con le reliquie di un mondo rurale arcaico ormai divenuto antropologia (attrezzi, ceste di vimini, damigiane di vetro) e con oggetti ormai caduti in disuso per l’inesorabile progresso tecnologico: fusibili, di ferro e ceramica confissi nel muro come attaccapanni di design. Ma l’attenzione di Marco, che è il padrone di casa, non si limita alla cura degli interni: consapevole della rilevanza del paesaggio, fa tenere l’uliveto dal suo colono, in ordine come se fosse un giardino, contribuendo in questo modo alla configurazione di un piccolo eden lontano dal baccano dell’estate pugliese e della pretenziosità di certo “interior design” ormai dilagato.

    Rispondi
  40. alessandra
    07/08/2018 at 12:31 (1 settimana ago)

    magnifica location arricchita da un gusto straordinario !Bravissimo Marco !da rimanere a bocca aperta per la genialità di certe scelte anche nei minimi particolari!Grande padrone di casa ,estrema ospitalità !Alla prossima festa…

    Rispondi

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *






Comment *