Stile hygge a modo mio

Condividi su Share on FacebookTweet about this on TwitterGoogle+Pin on Pinterest

Ogni anno nel mondo del design, così come nella moda, nascono nuovi termini che pian piano prendono piede e diventano virali (a proposito di parole nuove). Per cui anche a casa di Ro, per la prima volta, oggi si parla di stile HYGGE.

HYGGE è una parola danese, praticamente intraducibile, che pare indichi l’attitudine a creare un’atmosfera calda e accogliente. La luce di una candela, una cena in famiglia, una cioccolata calda in poltrona leggendo Casa Facile, la felicità nelle piccole cose..tutto questo è hygge.

stile boho arredamentocredits: kierszbaum-interieurs

Perciò mi sono chiesta cosa fosse hygge per me.
Ed ecco una carrellata di ispirazioni. Poco nordiche ma..tant’è.
Per una volta dimenticate il tanto declamato (anche da me) less is more, e passate a un altro blog se siete fervidi amanti del minimalismo.

idee libreria1. 2.

living open spacecredits: kierszbaum-interieurs

ispirazioni arredocredits: kierszbaum-interieurs

living elegantecredits: kierszbaum-interieurs

arredare cameretta

credits: kierszbaum-interieurs

Se HYGGE vuol dire accoglienza, allora io penso a tessuti, colori, mix di stili, ricordi di famiglia e comodità. E quando penso a tutto questo allora penso a lei, la mia più grande fonte di ispirazione, la mitica Tricia Guild.

velluto arredamentocredits: Designers Guild

E cosa c’è di più comodo del velluto? Cos’è hygge per voi?
Ne riparliamo presto, abbiate un pochino di pazienza e..stay hygge!

Benvenuto/a a casa di Ro. Commenta: per aiutarmi a crescere e a conoscere meglio le tue esigenze, per una critica educata o anche solo per un saluto veloce. E se il post ti è piaciuto, condividilo sui social!

Tag:, , / 0 Commenti

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *






Comment *