Vivere in pochi, pochissimi mq

Condividi su Share on FacebookTweet about this on TwitterGoogle+Pin on Pinterest

Quando all’università preparavamo gli esami di architettura, di composizione in particolare, dovevamo sempre stare attenti a non progettare appartamenti troppo grandi, mai più di 120 mq. Già allora, ora ancora di più, le dimensioni medie delle abitazioni si erano nettamente ridotte. La famiglia oggi ha meno componenti, e poi l’urbanizzazione, la crisi..è facile arredare un appartamento grande, la vera sfida è rendere vivibile e funzionale una casa piccola. Vi mostro un appartamento che ho trovato bellissimo, incredibilmente armonico, studiato e con tante idee da copiare. Indovinate quanto è grande?

foto via Wrede

Benvenuto/a a casa di Ro. Commenta: per aiutarmi a crescere e a conoscere meglio le tue esigenze, per una critica educata o anche solo per un saluto veloce. E se il post ti è piaciuto, condividilo sui social!

Pages: 1 2

Tag:, , , / 6 Commenti

6 Commenti su Vivere in pochi, pochissimi mq

  1. Fiorella
    03/02/2014 at 10:57 (7 anni ago)

    Personalmente preferisco di gran lunga le case piccole a quelle troppo grandi; questa è carinissima!
    Fiorella

    Rispondi
  2. Pinuccia
    04/02/2014 at 09:29 (7 anni ago)

    Avendo come casa natia una roba infinita, piuttosto impegnativa dal punto di vista gestionale, ho sempre amato gli appartamenti piccoli, ma luminosi e accoglienti. Questo, con l’abbinamento essenziale di bianco, nero e legno, lo trovo adorabile e i consigli che dài sono preziosi!

    Rispondi
    • Ro
      04/02/2014 at 12:27 (7 anni ago)

      grazie, sono contenta che abbiate apprezzato. E’ un argomento che mi interessa molto.

      Rispondi
  3. Serena
    04/02/2014 at 11:13 (7 anni ago)

    Avrei detto 50! 😉
    Bellissima davvero!
    Serena

    Rispondi

1Pingbacks & Trackbacks on Vivere in pochi, pochissimi mq

  1. […] di A casa di Ro e Valentina di Appunti di casa ci raccontano i piccoli spazi (qui e […]

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *






Comment *